Definizione ellenismo

La parola greca hellēnismós arrivò al latino moderno come hellenismus, che nel nostro linguaggio fu trasformato in ellenismo . Questo è il nome del periodo della civiltà greca che inizia con Alessandro Magno, caratterizzato dall'incorporazione di elementi culturali dall'Egitto e dall'Asia minore .

ellenismo

Chiamato anche periodo alessandrino o periodo ellenistico, l'ellenismo è generalmente considerato un tempo di transizione tra il declino della Grecia classica e l' avanzata del potere romano . Il periodo iniziò nel 336 aC, quando Alessandro Magno (o Alessandro III ) fu proclamato re di Macedonia ; continuò con i diádocos (i generali dell'esercito di Alessandro Magno che contestarono il potere dopo la morte del re); e si sviluppò fino a quando fu realizzata la dominazione romana del mondo ellenistico.

Durante l'ellenismo c'era un sincretismo tra gli dei locali, le divinità dell'antico Oriente e il pantheon classico. La filosofia, d'altro canto, era divisa in diverse scienze empiriche e scuole, emergevano sètte e movimenti come gli scettici, i cinici, gli stoici e gli epicurei.

L'ellenismo segnò anche la conversione delle grandi città greche in centri di arte e conoscenza. In questo periodo furono costruiti il Colosso di Rodi e il Faro di Alessandria e, per esempio, fu creata la Venere di Milo .

Altre importanti caratteristiche dell'Ellenismo furono il consolidamento della figura del dottore (che sostituì lo stregone) e il progresso negli studi di matematica e astronomia .

Il passaggio dell'ellenismo, d'altra parte, è usato per alludere al modo caratteristico di parlare la lingua greca, l'uso di quei giri in altre lingue e l'influenza esercitata dalla cultura della Grecia antica nelle civiltà successive.

Raccomandato
  • definizione: estroverso

    estroverso

    Extrovert è un aggettivo che permette di riferirsi alla persona che viene data all'extraversion (il movimento della mente che esce da se stesso attraverso i sensi). Un estroverso ha la tendenza a socializzare facilmente ed eccellere nelle riunioni, per cercare di essere al centro dell'attenzione.
  • definizione: occhio

    occhio

    La parola latina ocŭlus deriva negli occhi , il concetto che nomina l' organo che consente la visione negli animali e nell'essere umano . Il termine, comunque, ha altri significati. Come un organo, l'occhio può rilevare la luminosità e convertire le sue variazioni in un impulso nervoso interpretato dal cervello. A
  • definizione: preistoria

    preistoria

    La preistoria è il periodo della vita umana prima dei documenti scritti . Questo periodo è noto per vestigia come strumenti, costruzioni, pitture rupestri o ossa. Il termine è anche usato per nominare lo studio di quel periodo e il lavoro che si occupa del tempo. La preistoria , quindi, va dall'apparizione del primo essere umano all'invenzione della scrittura (attorno al 3000 aC). I
  • definizione: formazione

    formazione

    In latino è dove possiamo chiarire che si trova l'origine etimologica del termine addestramento. In particolare, questo è il risultato della somma di tre componenti latini come l' annuncio prefisso - che può essere tradotto come "verso", la parola destrezza che è sinonimo di "destra" e infine il suffisso uguale a "risultato di un'azione" ". La
  • definizione: fieno

    fieno

    Il termine fieno deriva dalla parola latina fenum . Il concetto si riferisce a una pianta che fa parte del gruppo di erbe , caratterizzato da sottili canne e foglie strette. Quando è incluso nel gruppo di erbe, il fieno è anche una pianta di angiosperma monocotiledone . Ciò significa che i loro carpelli formano un'ovaia che contiene gli ovuli e che il loro embrione ha un singolo cotiledone (prima foglia). I
  • definizione: beffa

    beffa

    Il termine inglese hoax non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), sebbene il suo utilizzo sia frequente nella nostra lingua. La Fondazione dello Spagnolo Urgente - Fundéu BBVA suggerisce comunque di sostituirlo con bufala , inganno o infedeltà . Una bufala, in breve, è una notizia falsa che viene diffusa per qualche scopo. È