Definizione cavaliere

Caballero, dal latino caballarĭus, è una persona che va a cavallo o a cavallo . Poiché, nell'antichità, la persona che cavalcava un cavallo apparteneva a una certa classe sociale, il concetto acquisì connotazioni e significati diversi.

cavaliere

Nel Medioevo, la cavalleria era un'istituzione armata che serviva un re o un potere feudale . I cavalieri, quindi, erano guerrieri che cavalcavano cavalli e portavano armi come lance o spade. Ad esempio: "I cavalieri di Re Edoardo si avvicinano alla città", "Un cavaliere nemico ha ucciso il principe", "Non lascerò che mia figlia sposare un signore di Bath" .

I gentiluomini ricevevano terre o denaro come compenso per il loro servizio. In generale, il signore era un nobile che cominciò come una pagina e scudiero e poi fu promosso dai suoi superiori al cavaliere. Dopo aver raggiunto questo grado, ha dovuto giurare fedeltà e ha promesso di essere cortese e coraggioso. Il signore, quindi, ha dovuto rispettare un codice di condotta .

Nel corso della storia ci sono stati molti cavalieri che hanno avuto un ruolo chiave in questo. Così, ad esempio, potremmo evidenziare i Cavalieri Templari che, come indica il loro stesso nome, appartenevano all'Ordine del Tempio, militare e cristiano.

La loro funzione era quella di proteggere le vite di tutti i cristiani che, dall'Europa, decisero di recarsi in Terra Santa, a Gerusalemme. Nel corso di due secoli, approssimativamente, questi signori hanno realizzato quest'opera fin dalla sua fondazione nel 1118, sebbene l'Ordine della Chiesa Cattolica non sia stato approvato fino all'anno 1129.

Il grande addestramento militare di questi uomini e il loro coraggio sono stati due delle principali caratteristiche che li hanno identificati. Tuttavia, a livello dell'immagine erano chiaramente riconoscibili per indossare un camice bianco su cui era rappresentata una croce patinata rossa.

Allo stesso modo, non possiamo ignorare altri gentiluomini di grande rilevanza. Ci riferiamo a coloro che hanno inventato la mitica tavola rotonda di Re Artù. Sono i protagonisti di una leggenda medievale che stabilì la creazione di un ordine di cavalleria della Bretagna fondato dal monarca, una volta che prese possesso del trono e fondò quello che sarebbe stato il regno di Camelot.

Il fatto che questo tavolo fosse composto dai gentiluomini più illustri del tempo, così come che fosse rotondo in modo che nessuno potesse affermarsi come leader, sono due delle singolarità di questa leggenda.

Per estensione, la nozione di cavaliere cominciò ad essere usata in riferimento alla persona della nobiltà, che mostra la sua cortesia e solidarietà : "Juan è un vero gentiluomo: mi porta sempre fiori e cioccolatini e apre la portiera della macchina", " Mi dispiace che Miguel sia un così piccolo gentiluomo, "" Mi piace che gli uomini siano ancora gentiluomini e trattino donne come donne . "

Knight è anche un termine di cortesia per riferirsi a un uomo, in quello che è un uso simile al termine sir: "Scusa signore, ma questo tavolo è riservato ", "Gentiluomo, come posso aiutare?", "Vieni dal signore chi è seduto accanto a Marta e chiederle se vuole bere qualcosa . "

Raccomandato
  • definizione popolare: pensiero

    pensiero

    Secondo la definizione teorica, il pensiero è ciò che è portato alla realtà attraverso l'attività intellettuale . Pertanto, si può dire che i pensieri sono prodotti elaborati dalla mente , che possono apparire dai processi razionali dell'intelletto o dalle astrazioni dell'immaginazione . Il p
  • definizione popolare: qualità

    qualità

    Le qualità sono le caratteristiche che contraddistinguono e definiscono le persone , gli esseri viventi in generale e le cose. Il termine deriva dalla qualità latina e consente di riferirsi al modo di essere di qualcuno o qualcosa. Una qualità può essere una caratteristica naturale e innata o qualcosa acquisito con il passare del tempo . Qu
  • definizione popolare: logo

    logo

    Un logo è un simbolo che consente l' identificazione di un marchio, un'azienda, un'organizzazione o un prodotto . Conosciuto come logo nel linguaggio colloquiale, è una rappresentazione grafica . Ad esempio: "L'azienda farmaceutica ha presentato il suo nuovo logo in occasione di un evento tenutosi presso l'Hotel Presidente" , "Il comune ha lanciato un concorso per la creazione di un logo" , "Il produttore ha deciso di recuperare il suo vecchio logo per l'uso nel nuovissimo modello di maglia della squadra nazionale di calcio " .
  • definizione popolare: premio

    premio

    Il premio è un concetto che viene utilizzato nel campo del diritto per nominare una risoluzione emessa da un arbitro o un compoundatore amichevole che consente di risolvere una controversia tra due o più parti. La decisione dell'arbitro può essere paragonata alla sentenza dettata da un giudice , sebbene la giurisdizione del giudice sia stabilita dalla legge e la giurisdizione dell'arbitro sia nell'autonomia della volontà. Ci
  • definizione popolare: rielezione

    rielezione

    La rielezione è l' azione e il risultato della rielezione . Questo verbo si riferisce alla scelta di qualcosa di nuovo . L'uso del termine, comunque, è associato all'ambito della politica . La rielezione, in questo senso, consiste nel tornare a votare a un funzionario affinché continui a occupare la stessa posizione. I
  • definizione popolare: suffisso

    suffisso

    La parola latina suffixus deriva in suffisso , un concetto che viene usato in grammatica per denominare l' affisso che viene aggiunto alla fine di una parola . Un affisso, d'altra parte, è una sequenza linguistica che altera il significato di un termine. Suffissi, quindi, sono affissi che vengono posticipati, a differenza dei prefissi (che vengono posti prima della parola).