Definizione bellezza

La bellezza è associata alla bellezza . È un apprezzamento soggettivo: ciò che è bello per una persona, potrebbe non essere per un'altra. Tuttavia, è noto come canone di bellezza per certe caratteristiche che la società in generale considera attraenti, desiderabili e belle.

Per definire questo concetto, è necessario porsi in precedenza una serie di domande, quali: A quali oggetti può essere applicata la categoria di bellezza? Quali sono i codici che trascendono le norme culturali e temporali?

Il ramo della filosofia che è stato responsabile dello studio della bellezza è chiamato estetica. Questa disciplina analizza la percezione della bellezza e cerca la sua essenza.

All'interno della filosofia, determinare ciò che è bello e ciò non consiste in uno dei problemi centrali dell'estetica e vari pensatori nel corso dei secoli hanno affrontato questo problema. Una delle prime discussioni su questo tema risale al V secolo aC in Senofonte, dove si stabilivano tre concetti di bellezza che differivano tra loro: la bellezza ideale (che era basata sulla composizione delle parti), la bellezza spirituale (il riflesso del anima e che può essere vista attraverso lo sguardo) e bellezza funzionale (secondo la sua funzionalità le cose possono o non possono essere belle).

Platone fu il primo a elaborare un trattato sul concetto di bellezza che avrebbe avuto un grande impatto in Occidente, prendendo alcune idee incarnate da Pitagora sul senso della bellezza come armonia e proporzione e fondendolo con l'idea di splendore. Per lui, la bellezza viene da una realtà estranea al mondo che l'essere umano non è in grado di percepire pienamente. Ha detto:

"Della giustizia, quindi, e del buon senso e di ciò che è prezioso nelle anime, non c'è luminosità nell'imitazione qui sotto, e solo con sforzo e attraverso organi poco chiari, è dato a pochi, appoggiandosi a le immagini, intuire il genere di ciò che è rappresentato. "

Forse fino ad oggi una delle teorie più accettate su questo argomento è quella proposta dal relativismo, che dice che le cose sono belle o brutte secondo lo scopo che perseguono.

Raccomandato
  • definizione popolare: libido

    libido

    È comune per noi ascoltare la libido , una parola esdrújula con una tilde nel primo I. Tuttavia, questo termine non è corretto. Il concetto valido è la libido , con accentuazione nel secondo I , come evidenziato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ). Si ritiene che il frequente errore di accentuare la nozione nella prima sillaba sia dovuto all'influenza del livido , una parola che si riferisce al pallore o alla purezza, che non ha nulla a che fare con il significato della libido. Co
  • definizione popolare: robot

    robot

    Dal robot inglese, che a sua volta deriva dalla robota ceca ( "beneficio personale" ), un robot è una macchina programmabile in grado di manipolare oggetti ed eseguire operazioni che solo gli esseri umani potevano precedentemente eseguire. Il robot può essere sia un meccanismo elettromeccanico fisico che un sistema software virtuale.
  • definizione popolare: disegno elettrico

    disegno elettrico

    Un disegno è una traccia creata su una superficie. Di solito è un'immagine o la rappresentazione di qualcosa. L'elettricità , d'altra parte, è quella che è collegata all'elettricità : la forza manifestata dal rifiuto o attrazione tra le particelle che hanno carica e la forma di energia che si basa su quella forza. Il d
  • definizione popolare: corte

    corte

    Il concetto di tribunale ha origine quechua. È possibile, secondo gli esperti di questioni linguistiche, distinguere tra due radici etimologiche della parola: kamcha e kancha . Nel primo caso, si riferisce ai fagioli già tostati e al mais che gli abitanti della regione sudamericana di solito mangiano.
  • definizione popolare: sanatorio

    sanatorio

    Un sanatorio è un centro di salute che, a seconda del paese , può specializzarsi in diversi problemi. È un luogo in cui i pazienti affetti da vari disturbi e malattie sono trattati e possono sottoporsi a trattamenti diversi. Lo scopo di un sanatorio, quindi, è di assistere le persone in convalescenza o malate per ottenere la loro guarigione. Di
  • definizione popolare: tender

    tender

    L'offerta è l' atto e il risultato dell'offerta : offrire qualcosa in gara pubblica o asta . Il termine deriva dalla parola greca licitatio . Ci sono due significati generali di offerte. Da un lato, il concetto può riferirsi ad un'asta o processo d'asta : la vendita di un bene al miglior offerente.