Definizione abitudini

Originario del termine latino habĭtus, l' abitudine è un concetto con molteplici significati. Può essere l' abito o l' uniforme che un soggetto utilizza in base alla sua condizione o stato. L'uso più frequente della nozione è legato all'abitudine religiosa .

abitudine

Ad esempio: "Un prete cattolico della mia città ha abbandonato le abitudini per sposare la figlia del sindaco", "Padre, dov'è la tua abitudine?", "Le abitudini di questa congregazione sono molto belle" .

L'uso più comune dell'abitudine è associato all'abitudine o alla routine acquisita ripetendo comportamenti simili. Queste abitudini possono anche essere associate all'istinto e all'eredità: "Ho l'abitudine di bere un bicchiere di liquore prima di andare a dormire", "Ricordo che mio nonno aveva l'abitudine di alzarsi prima dell'alba per andare a comprare il pane appena sfornato", "Ti consiglio di smettere quell'abitudine: non è salutare . "

Oltre al sottolineato, e per quanto riguarda il suo significato abituale, possiamo sottolineare che esistono chiaramente cinque diversi tipi di abitudini. In primo luogo ci sarebbero le chiamate fisiche che sono tutte quelle che sono fatte in relazione al nostro organismo. Quindi possiamo parlare di fisici sani che mirano a scommettere sulla protezione del corpo come sarebbe il caso di praticare sport frequentemente.

Un altro tipo importante di abitudine è quello affettivo. Sotto questa denominazione sono incluse una serie di azioni che vengono svolte dall'essere umano per relazionarsi con chi lo circonda, con il suo ambiente. Vale a dire, sono le abitudini che vengono eseguite nei confronti della coppia, degli amici, della famiglia o del lavoro.

Le abitudini sociali sono a loro volta tutte quelle che fanno riferimento alle diverse usanze che sono parte intrinseca di un gruppo, una cultura, una società. In questa denominazione potrebbero essere incluse "tradizioni" nel campo del cibo a questioni legate all'abbigliamento o anche a come comportarsi.

Altrettanto rilevanti sono le abitudini morali, tutte sono quelle che determinano qual è il modo "corretto" che un individuo deve avere per agire nella sua vita, quali criteri devono essere seguiti per essere una persona "buona" e che non va contro della società che assumerà una serie di conseguenze.

E infine ci sono le cosiddette abitudini intellettuali che sono quelle che ruotano attorno all'intelletto, alla comprensione.

Per la psicologia, le abitudini sono comportamenti che si ripetono con una certa regolarità e che si sviluppano senza che la persona debba ragionare.

Nel campo della geologia, un'abitudine cristallina è l'aspetto esteriore di un minerale. L'abitudine, quindi, consente di descrivere come un minerale guarda a livello macroscopico.

Per la botanica, d'altra parte, l'abitudine fa menzione della forma di una specie vegetale, determinata dal suo stelo, i suoi rami e la sua consistenza, tra le altre caratteristiche.

Un'abitudine, infine, è una distinzione che identifica un ordine militare e il nome che percepiscono.

Raccomandato
  • definizione popolare: necessario

    necessario

    Menester viene dal ministro latinoĭum e si riferisce alla mancanza o alla necessità di qualcosa . Ciò che è necessario è ciò che è necessario o necessario per qualche motivo . Ad esempio: "È necessario parlare con il responsabile della filiale di San Javier e spiegare cosa è successo con la spedizione" , "La pulizia delle strade è necessaria per ricevere turisti" , "Era necessario passare attraverso qualcosa simile a capire l'importanza della famiglia " . L'us
  • definizione popolare: trovatore

    trovatore

    L'origine etimologica del termine trovatore si trova fondamentalmente in latino. Ed è che è il risultato della somma di due componenti di detta lingua: • Il "trobar" provenzale che deriva dal nome latino "trope", che significa "canzone". • Il suffisso "-dor", che indica l'agente. Trou
  • definizione popolare: mini

    mini

    Dal latino minĭmus ( "molto piccolo" ), mini è un elemento compositivo delle parole che significa piccolo, breve o breve . Ciò significa che quei termini che iniziano con il mini elemento si riferiranno a qualcosa con queste caratteristiche. Ad esempio: "L'attrice ha sorpreso il pubblico con una minigonna che non ha lasciato molto all'immaginazione" , "Non ho ancora pranzato, ho mangiato solo un mini spuntino per ingannare lo stomaco" , "Juan mi ha dato un piccolo libro per tenere le bottiglie della collezione" . I
  • definizione popolare: dengue

    dengue

    La dengue è il nome di una malattia di tipo contagioso ed epidemico prodotta da un virus trasmesso dalle zanzare Aedes aegypti o Aedes albopictus , che hanno il loro habitat in accumuli di acqua. I sintomi di febbre rompiossa includono febbre, dolore alle estremità ed eruzioni cutanee. Queste zanzare di solito compaiono nelle regioni del clima tropicale , ma la loro presenza si è diffusa in gran parte del mondo dove le condizioni climatiche sono calde. P
  • definizione popolare: consumatore

    consumatore

    Il consumatore è colui che specifica il consumo di qualcosa . Il verbo consumare, d'altra parte, è associato all'uso dei beni per coprire un bisogno, il dispendio di energia o distruzione. Ad esempio: "Adela è molto preoccupata: ha scoperto che suo figlio fa uso di droghe" , "Credo che l'Argentina sia il principale consumatore di carne rossa in tutto il mondo" , "I vegetariani sono grandi consumatori di soia" . L
  • definizione popolare: salvaguardia delle informazioni

    salvaguardia delle informazioni

    È noto come guardia alla custodia o conservazione che è fatta di qualcosa. L'idea di informazione , d'altra parte, si riferisce alla conoscenza che esiste su un argomento o quella disponibile per una persona. Il concetto di protezione delle informazioni , quindi, è legato alla protezione di determinati dati . L