Definizione fascino

Il termine glamour o glamour appartiene ad un anglicismo (che a sua volta deriva da una voce francese) che si riferisce a quegli oggetti o materiali che sembrano straordinari e che si distinguono da ciò che li circonda.

fascino

L'origine del concetto si trova in una variante del termine "grammatica" anglosassone che, durante il diciassettesimo secolo, era usato per designare i saggi che praticavano l'occulto e le arti magiche.

Più tardi, il termine stava cambiando nel modo in cui lo conosciamo oggi e nel corso del XVIII secolo cominciò a essere usato per riferirsi a certi incantesimi che hanno causato un effetto sulla percezione visiva di un individuo, inducendoli a vedere certi oggetti in un più attraente per come erano veramente.

Più tardi il concetto stava ricevendo diverse connotazioni; fino a dopo il diciannovesimo secolo cominciò a riferirsi solo a ciò che distillava la bellezza o l'eleganza in modo romantico.

Se cerchiamo il termine nel dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) scopriamo che è legato al fascino sensuale che affascina, cioè potrebbe essere collegato a una bellezza sofisticata ed elegante.

Questo concetto è diventato estremamente popolare tra gli anni '30 e '50 per riferirsi al modo di vestire e vivere di certe persone, usando come riferimento l'apparizione di diverse star di Hollywood che sono state viste con acconciature e abiti di haute couture, prodotto del lavoro di prestigiosi parrucchieri, truccatori, designer e sarti, che ha permesso loro di apparire estremamente eleganti e attraenti.

Questo modello di bellezza è associato al lusso e alla raffinatezza . Una donna affascinante è abitualmente vestita con abiti di alto valore, indossa gioielli e partecipa ad eventi dell'alta società. In questo modo, il glamour si distingue dalla bellezza più semplice e quotidiana, che sarebbe rappresentata da donne normali che non investono ingenti somme di denaro nel trucco o che non hanno abbastanza tempo per prepararsi e produrre prima di partire per la strada

Infine, va notato che Glamour è una rivista per donne che pubblica mensilmente dal 1939 negli Stati Uniti, originariamente con il nome di Glamour of Hollywood . Questa rivista è distribuita in Spagna, Francia e Regno Unito, tra gli altri paesi.

Nell'ambiente della moda il termine è usato per designare le caratteristiche attraenti presenti nella moda di un certo periodo in cui è stata data grande importanza alla bellezza e allo stile intrinseci e che ha permesso di emergere atteggiamenti come eccesso, vanità, attrazione sessuale e passionale.

Altri usi del termine

Possiamo anche trovare il concetto in altre manifestazioni artistiche, come l'architettura, il teatro, la cinematografia e la fotografia, ma sempre riferendosi a qualcosa di sorprendente e, in generale, costoso.

L' arte fotografica che combina l' erotismo e l'eleganza è nota come fotografia glamour . Queste immagini insinuano più di quanto non mostrino, grazie alla combinazione di trucco, illuminazione e uso di determinati oggetti o vestiti collocati in luoghi strategici (per esempio, per coprire il seno delle donne).

fascino In architettura, ad esempio, è usato per illustrare quelle costruzioni che contengono una particolare eleganza e bellezza, soprattutto è usato solitamente per riferirsi a quegli edifici che provengono dal periodo barocco, romantico e modernista ; dove le costruzioni permettono di comprendere i privilegi dell'aristocrazia e cercano di avvicinarsi a una visione soprannaturale delle cose, rifiutando tutte le banali manifestazioni artistiche.

Si riflette spesso in edifici politici, palazzi, cinema, grattacieli e case di persone appartenenti alla classe benestante. Vale la pena ricordare che all'interno del glamour architettonico si possono trovare differenze di stili in cui ognuno riceve un nome; Alcuni di questi sono Manierismo, Rococò, Flamboyant e Neoclassicismo, tra gli altri.

Raccomandato
  • definizione: diritto privato

    diritto privato

    La legge privata è quella che è responsabile della regolamentazione delle relazioni tra individui , che sono sollevate nel loro nome e beneficio. È una branca del diritto costituita da diritto civile e diritto commerciale , tra gli altri. La legge civile regola i rapporti privati ​​dei cittadini tra loro, solitamente per proteggere gli interessi della persona nell'ordine morale e patrimoniale. La le
  • definizione: pera

    pera

    La pera è un frutto commestibile che proviene dal Pyrus communis , un albero che è colloquialmente noto come pera comune . Esistono, tuttavia, molti tipi di pere, prodotte da altri alberi del genere Pyrus . Ad esempio: "Adoro le pere nel bordeaux che mia nonna prepara" , "preparerò una macedonia con mela, banana, arancia, ananas e pera" , "Il succo delle pere è molto salutare" . Gu
  • definizione: imperdonabile

    imperdonabile

    Inescusabile , originato dalla parola latina inexcusabĭlis , è un aggettivo usato per riferirsi a ciò che non può essere scusato : evitare, giustificare, perdonare. L'imperdonabile, quindi, è impossibile da evitare o scusare . Ad esempio: "Mi dispiace informarti che non saremo in grado di incontrarci domani quando è sorto un imperdonabile impegno ", "Il presidente ha commesso un errore imperdonabile e ora deve occuparsi delle sue conseguenze" , "Il trattamento che la polizia dà agli immigrati è imperdonabile ". Di sol
  • definizione: cambusa

    cambusa

    Quindici significati del termine gallera appaiono nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). Il primo significato menzionato si riferisce a una barca che ha le vele e anche remi . La cambusa, quindi, può essere guidata dal vento o dalla forza dei rematori. I remi, infatti, sono la sua elica principale, la vela che funge da elemento ausiliario.
  • definizione: stucco

    stucco

    Il concetto di stucco , che deriva dal termine stucco italiano, si riferisce a una massa che si forma mescolando acqua di cola e intonaco bianco, secondo il primo significato menzionato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario. Lo stucco può anche essere una pasta creata con polvere di marmo e calce spenta , a cui talvolta vengono aggiunti gesso, alabastro o altre sostanze.
  • definizione: edonismo

    edonismo

    In greco è dove possiamo trovare l'origine etimologica della parola edonismo. Questo deriva dal termine edonismo che è formato da due parti chiaramente differenziate: l' edonismo che è sinonimo di piacere e il suffisso ismo che può essere definito come qualità o dottrina. L'edonismo è una dottrina della filosofia che considera il piacere come lo scopo o lo scopo della vita. Gli