Definizione società

Prima di addentrarci pienamente nella definizione della parola società che ora ci occupa, è fondamentale indagare e scoprire la sua origine etimologica. In particolare, possiamo sottolineare che si trova in latino e più precisamente nel termine sociĕtas .

società

La società è un termine che descrive un gruppo di individui contrassegnati da una cultura in comune, un certo folklore e criteri condivisi che condizionano le loro abitudini e il loro stile di vita e che sono collegati l'uno all'altro nell'ambito di una comunità . Sebbene le società più sviluppate siano umane (il cui studio è condotto da scienze sociali come sociologia e antropologia ), esistono anche società animali (indirizzate dalla sociobiologia o dall'etologia sociale ).

In quest'ultimo senso, quindi, potremmo dire che le società animali sono quelle che si formano in modo totalmente naturale. Così, in questo modo, un esempio di ciò che stiamo sottolineando sarebbe il seguente: "Il professore di scienze naturali ha sottolineato che le api sono uno dei gruppi di esseri viventi che vivono nella società".

Le società umane sono costituite da popolazioni in cui gli abitanti e il loro ambiente interagiscono in un contesto comune che conferisce loro un'identità e un senso di appartenenza. Il concetto implica anche che il gruppo condivida legami ideologici, economici e politici . Quando si analizza una società, vengono presi in considerazione aspetti come il livello di sviluppo, i risultati tecnologici e la qualità della vita .

Gli esperti nell'analisi delle società stabiliscono una serie di segni di identità o caratteristiche che affermano che devono essere soddisfatti affinché le riunioni o le associazioni di gruppi siano considerate tali.

Quindi, tra le altre cose, hanno bisogno di avere una posizione in un'area geografica comune, essere costituiti a turno in gruppi diversi ciascuno con la propria funzione sociale, devono avere una cultura comune, possono essere considerati una popolazione nella sua interezza ...

Allo stesso modo stabiliscono che le società hanno una serie di funzioni che possono essere classificate in due. Da una parte ci sarebbero i generali e dall'altra quelli specifici. Riguardo al primo, evidenziano il fatto che sono gli strumenti attraverso i quali le relazioni umane sono rese possibili o che sviluppano e stabiliscono una serie di norme comportamentali comuni a tutti i loro membri.

La società è esistita da quando l'uomo ha iniziato a popolare il pianeta, sebbene la sua forma di organizzazione abbia subito variazioni nel corso della storia. La società dell'uomo preistorico era organizzata in modo gerarchico, dove un leader (il più forte o saggio del tutto) concentrava il potere. Cominciando nell'antica Grecia, la tendenza assolutista al potere cominciò a cambiare, poiché i livelli inferiori della società potevano raggiungere determinati settori importanti nel processo decisionale attraverso la democrazia .

Solo nel 1789, con la rivoluzione francese, l'organizzazione sociale cambiò radicalmente: da allora, ogni persona può raggiungere un livello più alto della società.

Vale la pena ricordare che il concetto di società può anche essere inteso dal punto di vista economico e giuridico, per definire l'unione di almeno due individui che si impegnano a dare contributi e sforzi congiunti per sviluppare un'attività commerciale e condividere i profitti ottenuti l'uno con l'altro.

Raccomandato
  • definizione: ASCII

    ASCII

    ASCII è l' acronimo che corrisponde all'espressione inglese American Standard Code for Information Interchange . Detta frase può essere tradotta come codice standard americano per lo scambio di informazioni . È un modello di codifica che viene utilizzato nel campo della tecnologia dell'informazione. L
  • definizione: senza fili

    senza fili

    Il wireless è una parola in inglese che può essere tradotta come "wireless" o "wireless" . Il suo uso, quindi, potrebbe essere collegato a qualsiasi tipo di comunicazione che non richiede un mezzo di propagazione fisica. Tuttavia, la nozione di wireless è utilizzata principalmente per denominare le comunicazioni wireless nell'ambito delle tecnologie informatiche. I
  • definizione: intrigo

    intrigo

    La nozione di intrigo allude a un atto eseguito con astuzia e cautela , in modo tale che il suo sviluppo o le sue vere intenzioni siano nascoste. Il concetto può anche essere usato in riferimento ad un mistero o ad un dilemma irrisolto . Ad esempio: "Nei progressi della serie si alza l'intrigo che sarà sviluppato in tutti i capitoli" , "L'aspetto di centinaia di pinguini morti sulle spiagge meridionali è motivo di intrighi tra gli scienziati" , "Le dichiarazioni del pugile ha generato intrighi sul suo futuro . &
  • definizione: austerità

    austerità

    Fino al latino dovremmo tornare indietro per trovare l'origine etimologica della parola austerità. In particolare, dobbiamo dire che è il risultato della somma di due componenti di quel linguaggio: l'aggettivo "austerus", che è sinonimo di "grezzo o difficile", e il suffisso "-itas", che può essere tradotto come "qualità" . Aus
  • definizione: eone

    eone

    La parola greca aiṓn venne in latino come eone , che nella nostra lingua deriva nell'eone . Il termine ha diversi usi a seconda del contesto. Nel linguaggio colloquiale , un eone è un periodo temporale molto lungo, sebbene impreciso . Ad esempio: "Eoni fa non ho mangiato questo piatto" , "Sento che sono passati eoni da quando ho parlato per l'ultima volta con Marta" , "Pensavo di essere stato bloccato per eoni, ma in realtà la prigionia non durava più di due ore" . Per
  • definizione: specchio

    specchio

    Il concetto di specchio , che deriva dal termine latino specŭlum , allude a una superficie che riflette ciò che è prima. Di solito è una lastra di vetro che è incorniciata e appesa a un muro. La riflessione è chiamata il cambiamento della direzione di un'onda , prodotta quando, quando incontra una superficie che separa due supporti mutevoli, ritorna al suo luogo di origine. Nel