Definizione affetto

Dall'affetto latino, l' affetto è una delle passioni della mente . Riguarda l' inclinazione verso qualcuno o qualcosa, specialmente l' amore o l'affetto. Ad esempio: "L'atteggiamento di Ricardo era un'autentica dimostrazione di affetto", "Tutti i bambini devono essere trattati con affetto", "L'affetto è essenziale nelle relazioni umane, ma non previene l'attrito e i conflitti" .

affetto

È normale che la nozione di affetto sia usata più formalmente o lontanamente del concetto di amore. Non è lo stesso provare affetto per qualcuno che amarlo. D'altra parte, non si dice spesso che tu ami un oggetto, mentre avere affetto per una cosa è più comune: "Non ho intenzione di regalare nessun giocattolo dalla mia infanzia poiché ho molto affetto per tutti", "So che Dovrei dirgli cosa penso, ma non voglio ferirlo perché provo affetto per lui . "

Per la psicologia, l'affettività è la suscettibilità dell'essere umano a diverse alterazioni del mondo reale o simbolico . Di solito avviene attraverso un processo interattivo (colui che sente l'affetto riceve qualcosa dall'altra parte): "Lautaro provò un grande affetto quando sentì la notizia" .

Alcuni dei punti fondamentali dell'affettività sono i seguenti: la preponderanza della famiglia e delle relazioni amorose; le funzioni della coscienza sono inibite; vengono proposti degli obiettivi ben definiti verso i quali sono diretti l'amore, le tendenze e il sesso; c'è un'oscillazione tra ciò che piace o non piace e ciò che è odiato, che rappresentano due poli di natura sessuale.

affetto Secondo Antonio Damásio, un noto neurologo portoghese, le emozioni e tutte le reazioni che provengono da esse hanno una connessione con il corpo, ma i sentimenti sono legati alla mente. Sebbene nessuno abbia stabilito una serie di differenze formali tra affetto ed emozioni, ci sono autori che definiscono il primo come un processo di interazione tra un minimo di due persone, ma considerano che quest'ultimo si verifica nella privacy di ciascun individuo.

D'altra parte, c'è la posizione di Benedetto di Spinoza, un filosofo olandese del diciassettesimo secolo, opposto al precedente in termini di legami tra affetto, emozioni, corpo e mente. Secondo i suoi studi, c'erano vari affetti, che possiamo osservare di seguito:

* il desiderio : quando una persona è determinata a compiere un'azione mossa da una condizione che proviene dalla sua stessa essenza;

* gioia : si verifica quando si trascende un grado di perfezione a uno più grande;

* tristezza : il fenomeno inverso della gioia;

* l'ammirazione : ha luogo quando l'anima è perplessa davanti a un'immagine, dal momento che non può connettersi con gli altri;

* disprezzo : dato l'impatto insignificante prodotto dall'anima da una cosa, il primo cerca di trovare tutto ciò che quest'ultimo non trova, invece di prestare attenzione a ciò che nota in esso;

* amore : è la combinazione di una gioia con un fatto di origine esterno al proprio essere;

* odio : simile all'amore, una tristezza è combinata con una causa esterna;

* la propensione : si verifica quando l'idea di un oggetto che causa accidentalmente gioia, accompagna una gioia;

* le avversità : è come la propensione, ma invece della gioia si concentra su una tristezza;

D'altra parte, si dice che una persona è colpita da qualcosa quando è destinata a rendere i suoi servizi o esercitare le funzioni in una certa dipendenza : "I giocatori interessati alla concentrazione non potevano camminare per la città", "I vicini colpiti hanno deciso di prendere la loro protesta ai tribunali " .

Raccomandato
  • definizione popolare: invenzione

    invenzione

    Dall'inventum latino, il termine invenzione si riferisce alla cosa inventata o all'azione e all'effetto dell'invenzione (trovare o scoprire qualcosa di nuovo o sconosciuto). La persona che dedica il proprio tempo a queste scoperte è conosciuta come inventore. Le invenzioni possono essere basate su idee precedenti o oggetti esistenti.
  • definizione popolare: rabbia

    rabbia

    Il concetto di rabbia può essere usato con riferimento a rabbia , alterazione o rabbia . Ad esempio: "Prendere in giro il giovane ha scatenato la rabbia del vecchio, che ha iniziato a urlare e insultarlo" , "Nel vedere la sua auto distrutta, l'uomo si è infuriato" , "Il cantante ha scatenato la rabbia su un giornalista che gli ha fatto una domanda sul suo divorzio .
  • definizione popolare: nuvoloso

    nuvoloso

    Turbio è un concetto che deriva dalla parola latina turbĭdus . È un aggettivo che può essere usato per descrivere qualcosa che non esibisce trasparenza, purezza o chiarezza . Ad esempio: "Meglio non bere l'acqua dal rubinetto: diventa torbida" , "Sono stato gettato un liquido torbido da quella finestra" , "Penso che mio cugino sia coinvolto in un torbido affare" . Il
  • definizione popolare: classico

    classico

    Il termine latino classĭcus venne in castigliano come un classico , un aggettivo che ha significati diversi. Il primo significato menzionato dal dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) allude al periodo temporaneo in cui un popolo, una cultura o un'espressione artistica raggiungono il massimo grado di sviluppo .
  • definizione popolare: cattolico

    cattolico

    Il termine greco katholikós , che arrivò al tardo latino come catholĭcus e poi a castigliano come cattolico , può essere tradotto come "universale" . Questo aggettivo , che allude a ciò che è comune o comprende tutto , è stato usato dalla Chiesa di Roma per riferirsi a se stesso. Ecco perché la nozione di cattolico è usata con riferimento alla religione cristiana che ha come leader il Papa di Roma . I crist
  • definizione popolare: faccia

    faccia

    Il concetto di volto è usato con riferimento alla parte anteriore della testa di un essere umano e di alcuni animali. La faccia, quindi, si estende dal mento alla fronte. Ad esempio: "Il criminale che ha aggredito la banca ha nascosto il viso con un fazzoletto" , "Mio nipote si è bruciato la faccia con una candela" , "Chi è quella giovane donna? L