Definizione integrazione

La parola integrazione ha la sua origine nel concetto latino integrato . Riguarda l' azione e l'effetto dell'integrazione o dell'integrazione (che costituisce un intero, che completa un intero con le parti mancanti o che rende qualcuno o qualcosa che diventa parte di un tutto).

integrazione

Tuttavia, il termine che ci riguarda è usato anche nel campo scientifico. Concretamente è usato in Matematica per riferirsi alla somma che viene effettuata da infiniti addendi. Come parte integrante è anche chiamato questo concetto di base all'interno del settore dei calcoli, che ha un'origine antica poiché era già utilizzato da Archimede. E dopo di lui ha fatto altre figure come Isaac Newton o Leibniz.

L'integrazione sociale, d'altra parte, è un processo dinamico e multifattoriale che presuppone che le persone che si trovano in diversi gruppi sociali (siano esse dovute a problemi economici, culturali, religiosi o nazionali) si incontrino sotto lo stesso obiettivo o precetto .

In questo modo, l'integrazione sociale può avvenire all'interno di un determinato paese, quando si prevede che le persone provenienti dagli strati sociali inferiori miglioreranno il loro tenore di vita. Per questo, lo Stato o le istituzioni civili devono promuovere politiche e azioni per promuovere le capacità di autonomia personale e sociale, l'inserimento lavorativo, l' educazione e un'alimentazione adeguata.

Inoltre, oltre all'integrazione sociale, possiamo anche parlare di ciò che è noto come integrazione razziale. Con esso ciò che viene fondamentalmente perseguito è che esiste una vera uguaglianza tra le persone indipendentemente dalla loro razza e che si sviluppa una cultura dove c'è la tolleranza necessaria in modo che tutte le culture abbiano un posto e siano rispettate, tra gli altri obiettivi.

D'altra parte, l'integrazione può essere ricercata da diversi paesi, per migliorare la capacità di ogni nazione e, nel lavoro comune, migliorare la situazione di tutti gli abitanti. Un esempio di integrazione politica ed economica è il Mercato comune del Sud (Mercosur), formato da Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay, Venezuela, Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador e Perù (sebbene con diversi tipi di membri).

Tra gli elementi fondamentali che devono esistere per sostenere e incoraggiare la suddetta integrazione economica vi sono l'unione economica e monetaria, il mercato comune, la zona di libero scambio o la zona di scambio preferenziale.

Anche nell'ambito di quel continente c'è quella che è conosciuta come integrazione latinoamericana. Un termine con cui viene definito e racchiude tutto l'insieme di azioni, di tipi diversi, con cui ciò che viene perseguito è unire i paesi dell'America Latina rispettando sempre l'essenza ei segni di identità di ciascuno di essi. loro.

Per ottenere tutto ciò, ci sono varie organizzazioni sovranazionali e si stanno sviluppando moltissime azioni a livello politico, economico, culturale o sociale.

In tutti i casi, l'integrazione implica sempre uno sforzo coordinato, una pianificazione congiunta e una coesistenza pacifica tra i settori che costituiscono il gruppo . Questo è l'unico modo in cui le parti possono costituire un tutto, anche senza perdere la loro individualità.

Raccomandato
  • definizione popolare: ricettivo

    ricettivo

    Ricettivo è un aggettivo legato all'idea di ricevere (prendere qualcosa, assumerlo). Con origine nella parola latina receptum , quella o quella ricettiva è in grado di ricevere qualcosa . Ad esempio: "Sono un uomo molto ricettivo, sono sempre aperto ad ascoltare idee e suggerimenti" , "Il presidente ha sorpreso di essere ricettivo nei confronti dei politici dell'opposizione" , "Consiglio di non parlare con il capo: non è affatto ricettivo" . L
  • definizione popolare: clip

    clip

    Pinza è un termine che deriva dalla lingua francese ( pince ) ed è usato per nominare lo strumento che, grazie al suo design, permette di tenere o tenere una cosa tra le sue estremità . Il funzionamento del morsetto obbedisce alla logica delle leve semplici : quando si esercita la forza sulle impugnature dello strumento, le sue punte si chiudono, riuscendo a catturare qualcosa e, di questa forma, a spostarlo, a ruotarlo, ecc. L
  • definizione popolare: corte

    corte

    Il taglio è l' azione e l'effetto del taglio . Questo verbo si riferisce alla divisione di qualcosa con uno strumento da taglio o dando una certa forma con forbici o strumenti. Ad esempio: "Procederò a tagliare la pizza: per favore prepara i tuoi piatti" , "Il taglio dell'albero non era molto preciso e ha finito per danneggiare rami che erano sani" , "Ti piace il mio nuovo taglio di capelli?&
  • definizione popolare: limite di una funzione

    limite di una funzione

    La parola che ci occupa in primo luogo, limite, possiamo dire che è una parola che viene, dal punto di vista etimologico, dal latino. In particolare, emana dal sostantivo "limes", che può essere tradotto come "bordo o bordo". La nozione di limite ha molteplici significati. Può essere una linea che separa due territori, da una fine a cui arriva un certo tempo o da una restrizione o limitazione. P
  • definizione popolare: selfie

    selfie

    Selfie è un termine inglese che viene usato come sinonimo di autoritratto o autoritratto . È una pratica che ha più di un secolo, ma che ha guadagnato una grande popolarità nel XXI secolo grazie alle nuove tecnologie e ai social network. Un selfie consiste nel fare una foto di se stessi . La persona, in questo modo, allunga il braccio e spara verso il suo viso o il suo corpo. Un
  • definizione popolare: oppressione

    oppressione

    Oppressione è un termine che deriva dalla parola latina oppressĭo . Riguarda le azioni e le conseguenze dell'oppressione . Questo verbo, d'altra parte, si riferisce alla pressione o alla sottomissione di un essere umano o di una comunità . Ad esempio: "Dobbiamo venire insieme per combattere l'oppressione e recuperare la libertà" , "Sono stato vittima dell'oppressione dei miei genitori per vent'anni" , "Il nostro paese non tollererà che un'altra nazione intenda sottoporlo all'oppressione" . L&#