Definizione clavicordo

Il termine clavicordio nasce dall'unione di due parole latine: clavis (che si traduce come "chiave" ) e chorda (la cui traduzione è "cuerda" ). Il clavicembalo è uno strumento musicale che, come suggerisce il nome, presenta stringhe e anche una tastiera .

clavicordo

Durante il periodo tra il XVI e il XVIII secolo fu quando fu fatto il maggior uso del clavicordo, che di nuovo ebbe un momento di boom nel ventesimo secolo. Quello che è successo in questo momento è che ha suscitato un grande interesse per la musica antica, che ha portato alla "rianimazione" di quello strumento musicale di cui sopra.

Nel clavicembalo, i tasti sono leve . Quando viene premuto, uno spike di metallo noto come tangente, che si trova sull'altra estremità della chiave, tocca la corda. La tangente divide la corda nella sua lunghezza: una delle parti non produce suono poiché rimane a contatto con una striscia di feltro, mentre l'altra parte genera un suono la cui altezza è determinata dalla tangente.

Non meno rilevante è stabilire che esistono essenzialmente due tipi di clavicembali:
-Lo non è legato. Risponde anche al nome di indipendente ed è uno che ha una o due chiavi per stringa. Quindi, la persona che usa il clavicordo per interpretare una composizione può suonare tante note nello stesso momento in cui lo strumento musicale sopracitato stabilisce.
-Linked, che è caratterizzato dal fatto che puoi avere fino a cinque chiavi per stringa in quella che è nota come successione cromatica.

La curva sonora del clavicembalo termina a breve termine. Ciò significa che quando la tangente lascia la corda, il suono termina immediatamente. Il musicista ha la capacità di eseguire effetti con le dita modificando la forza esercitata sul tasto mentre la tangente rimane sulla stringa in questione.

Oltre al fatto che l' intensità del suono del clavicordo è debole, l'interprete può attaccare con più o meno forza e influenzare la risposta dello strumento. Va notato che è possibile che due o più tasti agiscano sulla stessa stringa, poiché la vibrazione viene prodotta in parti.

Con un clavicembalo, possono essere eseguite composizioni scritte per organi, pianoforti o chiavi . In ogni caso, data la bassa intensità del suo suono, questo strumento non viene solitamente utilizzato nei set di telecamere.

Allo stesso modo, c'è un'altra serie di dati interessanti sul clavicembalo, come il seguente:
-È considerato che è stato creato nel XV secolo. Nello specifico, è stato modellato nell'anno 1400.
-Molti sono i grandi musicisti e compositori della storia che hanno fatto uso di uno strumento come questo. Per esempio, ci riferiamo sia a Mozart che a Bach.
-Come regola, ha una dimensione di 127 centimetri di lunghezza per 11 centimetri di altezza e 36 centimetri di larghezza. Per quanto riguarda il suo peso, questo è di solito circa 18 chili, circa.

Raccomandato
  • definizione popolare: ministro

    ministro

    Il termine ministro trova la sua origine nella parola latina ministro . È la persona scelta per dirigere un dipartimento ministeriale che fa parte dell'amministrazione di uno stato . Il ministro, quindi, è uno dei funzionari che compongono il gabinetto governativo. Ad esempio: "Il ministro dell'Economia ha annunciato un'inflazione dello 0, 9% per il secondo trimestre" , "Forte incrocio tra il ministro della sicurezza e i parenti delle vittime" , "Il ministro del lavoro ha confermato che il governo lavora in un nuovo piano per i disoccupati " .
  • definizione popolare: ONG

    ONG

    ONG è l'acronimo di Organizzazione non governativa . Queste sono entità di iniziativa sociale e scopi umanitari, che sono indipendenti dalla pubblica amministrazione e non hanno scopi lucrosi . Una ONG può avere diverse forme giuridiche: associazione, fondazione , cooperativa, ecc. È importante notare che non cercano mai di ottenere benefici economici, ma sono entità della società civile basate sul volontariato e cercano di migliorare alcuni aspetti della comunità. Le ON
  • definizione popolare: verdure

    verdure

    I legumi sono semi o frutti che crescono in baccelli . Il termine, che deriva dalla parola latina legūmen , è anche usato per indicare il frutto che producono le leguminose . Esistono diversi tipi di verdure: alcune misurano pochi millimetri e altre hanno una dimensione di cinquanta centimetri. Anche le forme sono molto varie.
  • definizione popolare: esperienza

    esperienza

    L'esperienza , dal latino experientĭa , è il fatto di aver visto, sentito o conosciuto qualcosa . L'esperienza è la forma di conoscenza che viene prodotta da queste esperienze o osservazioni. In particolare, quella parola latina è composta da tre parti diverse: il prefisso ex , che è sinonimo di "separazione"; lo stelo verbale peri -, che può essere tradotto come "try", e il suffix - entia , che equivale a "agent quality". Altr
  • definizione popolare: musa

    musa

    La musa è ciò che ispira un artista . La nozione viene dalla mitologia greca, dove le Muse erano divinità che vivevano nel Parnaso o nell'Helicon e proteggevano le arti e le scienze . Anche se la loro genealogia varia a seconda della fonte, di solito si considera che le muse fossero figlie di Zeus e Mnemósine , nate ai piedi del Monte Olimpo , a Pieria . An
  • definizione popolare: lingua madre

    lingua madre

    La lingua madre è un'espressione comune che spesso appare anche come lingua popolare , lingua madre , lingua madre o lingua madre . Definisce, come emerge dal significato delle due parole che lo formano, il primo linguaggio che riesce a dominare un individuo o, in altre parole, la lingua parlata in una data nazione rispetto ai nativi di esso, come prende atto del dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) .