Definizione PULSION

In psicoanalisi, l' impulso è la profonda energia psichica che dirige l'azione verso un fine, scaricando per realizzarlo . Il concetto si riferisce a qualcosa di dinamico che è influenzato dall'esperienza del soggetto. Questo segna una differenza tra pulsione e istinto, che è congenito (ereditato dalla genetica ).

PULSION

L'istinto è caratterizzato dal portarci a cercare oggetti immobili per raggiungere la soddisfazione. L'unità, d'altra parte, non ha un oggetto predeterminato; al contrario, è legato a forze che derivano dalle tensioni somatiche dell'essere umano, con diverse fonti e possibili forme di manifestazione.

La nozione di pulsione fu sviluppata dall'americano Sigmund Freud alla fine del diciannovesimo secolo quando iniziò a riflettere su comportamenti umani che eccedono l'istintivo e che potrebbero persino contraddirlo.

In questo modo, Freud ha stabilito che l'unità è la tensione del corpo che tende verso oggetti diversi e che viene scaricata quando vi si accede, anche se momentaneamente, poiché l'unità non è mai completamente soddisfatta.

Il padre della psicoanalisi ha distinto diversi momenti della pulsione, come la fonte (l'origine che sta nel somatico), lo sforzo o il drang (la tensione che determina l'impulso), l' obiettivo (in stato passivo o attivo) e il oggetto (che diminuisce temporaneamente la tensione).

Per alcuni psicoanalisti, le pulsioni hanno origine dalla mancanza originale di un oggetto istintivo. Questa mancanza causa il desiderio di essere tradotto in impulsi, che sono diretti a obiettivi momentanei. Una volta raggiunto quel momento, il convertitore riavvia il processo.

PULSION Secondo la teoria classica di Freud, ogni impulso è concepito come un derivato di una chiamata basale, che confina con l'istintivo; Questo è il caso della pulsione di vita, che ha come oggetto la conservazione della propria esistenza. Quando il sistema nervoso di ogni persona matura, si verifica una serie di fasi o fasi istintuali, in ognuna delle quali c'è uno sviluppo neurologico ben definito in aree che saranno in seguito erogene (quelle che hanno più sensibilità e che cercano stimolare sessualmente il soggetto).

Vediamo le prime sei fasi, riconosciute da Freud attraverso i suoi studi:

1- orale : si svolge tra la nascita e il primo anno e mezzo della vita . La bocca è praticamente l'unica zona erogena, poiché il soggetto inizia ad orientare il suo psichismo in un obiettivo chiaro: nutrirsi;

2- Anale : da un anno e mezzo a tre anni, e come risultato del controllo crescente degli sfinteri dell'ano, il bambino prova piacere prima della possibilità di controllare il proprio corpo, che in questo caso si ottiene decidendo di conservare o lasciando uscire la materia fecale;

3- Fallico : detto anche uretrale, ha luogo tra i tre ei sei anni. Durante questa fase, l'individuo acquisisce il controllo dei suoi sfinteri uretrali e ciò rappresenta un assaggio di quella che, in seguito, sarà la fase genitale. Secondo Freud, è in questa fase che si costituisce l'edipo di ogni persona, sebbene ciò non significhi che esso finisca, poiché è un elemento presente in modo attivo per tutta la vita;

4- Complesso di castrazione e sepoltura del complesso di Edipo : a questo punto è probabile che si verifichi una rottura, motivo per cui è un momento molto importante per lo sviluppo dell'apparato psichico. È un processo che serve a riorganizzare esperienze e ruoli, così come le unità stesse;

5- Periodo di latenza : fino a raggiungere la pubertà, e dall'età di sei anni, c'è una sublimazione intensa e spontanea dei sentimenti della libido, che facilita l'integrazione nella cultura;

6 - Genitale : dalla pubertà, una volta stabilito l'Edipo, iniziano a svilupparsi gli interessi sessuali (in parte inclini alla sessualità ).

Raccomandato
  • definizione popolare: protezione

    protezione

    La protezione , dal latino protectĭo , è l' azione e l'effetto di proteggere (proteggere, difendere o proteggere qualcosa o qualcuno). La protezione è una cura preventiva prima di un possibile rischio o problema. Ad esempio: "Una madre dovrebbe sempre dare protezione al suo bambino" , "La donna minacciata ha chiesto la protezione della polizia" , "Se hai intenzione di fare sesso con un partner occasionale, non dimenticare di usare la protezione" . L
  • definizione popolare: grappolo

    grappolo

    Il cluster è un concetto che deriva dalla lingua latina ( racemus ). Di solito è usato per nominare quei frutti o fiori che condividono uno stelo o che formano certe ramificazioni; tra i più noti sono l'uva, la ciliegia e la banana. Ad esempio: "Vado al supermercato a comprare grappoli d'uva" , "Per fare questo dolce hai bisogno di un mazzo di ciliegie" , "Ieri ho comprato un grappolo con quattro banane e ho speso più di dieci pesos" . Pe
  • definizione popolare: illuminazione

    illuminazione

    L'illuminazione , dal latino illuminatio , è l' azione e l'effetto dell'illuminazione . Questo verbo si riferisce all'illuminazione o alla luce e richiede sempre un oggetto diretto, qualcosa o qualcuno che dia chiarezza. È noto come illuminazione, quindi, per il set di luci che viene installato in un determinato luogo con l'intenzione di influenzarlo visivamente .
  • definizione popolare: determinante

    determinante

    Il primo passo che è necessario dare è chiarire l'origine etimologica del termine determinante. In questo senso, dobbiamo dire che emana dal latino, e più precisamente dal verbo "determinare", che può essere tradotto come "per esprimere un'idea accuratamente". Questa parola latina è composta da due parti chiaramente delimitate: il prefisso "de", che è sinonimo di "direzione di qualcosa dall'alto verso il basso", e il verbo "terminare", che equivale a "mettere un limite". Dete
  • definizione popolare: orzo

    orzo

    La parola latina cibāta venne alla nostra lingua come orzo . Parola latina che, a sua volta, deriva dal verbo "cibare", che può essere tradotto come "mangime" o "cibo agricolo da ingrasso". Questo è il nome di una pianta che appartiene al gruppo di erbe di famiglia e che, per le sue caratteristiche, assomiglia al grano . L
  • definizione popolare: regione

    regione

    Il concetto di regione (dal latino regĭo ) si riferisce a una porzione di territorio determinata da certe caratteristiche comuni o da circostanze particolari, come il clima, la topografia o la forma di governo . Una regione è anche una divisione territoriale , definita da questioni geografiche, storiche e sociali, che ha diverse suddivisioni, come dipartimenti, province, città e altri. U