Definizione madrina

Il termine madrina deriva dalla parola latina matrīna, a sua volta derivata da mater (che può essere tradotto come "madre" ). Questo è il nome dato alle donne che forniscono assistenza in determinati contesti e che acquisiscono determinati impegni in base al loro ruolo.

madrina

Nel campo del cristianesimo, la madrina è la donna che accompagna coloro che ricevono un sacramento . La madrina del battesimo, in questo contesto, interviene nel sacramento ed è responsabile, insieme allo sponsor, di scortare i genitori nell'iniziazione religiosa dei battezzati.

Questa madrina, a sua volta, deve garantire il rispetto dei precetti cristiani da parte del suo figlioccio (la persona che ha accompagnato nel battesimo ). Al di là degli aspetti strettamente religiosi, si comprende che la madrina ha l'obbligo morale di prendersi cura e proteggere questo individuo, specialmente in assenza dei genitori.

Nel sacramento della confermazione, anche la madrina si prende cura dell'accompagnamento. Tuttavia, in questo caso, il ruolo è piuttosto testimoniale.

Una madrina, d'altra parte, è qualcuno che fornisce cooperazione o protezione per un soggetto o un'organizzazione per prosperare. La madrina esegue diversi tipi di contributi, sia materiali che simbolici, per aiutare a raggiungere gli obiettivi.

La madrina di una casa per orfani, ad esempio, è responsabile della raccolta di donazioni e della ricerca di risorse affinché l'istituzione possa funzionare e soddisfare i bisogni dei bambini. Passa anche il tempo a giocare con i più piccoli e a dargli affetto affinché possano godere di un'infanzia felice.

Raccomandato
  • definizione: colorante

    colorante

    La tintura è l' atto e la conseguenza della tintura . Il termine, in base al contesto, può essere usato come sinonimo di colorazione o tintura . Ad esempio: "Tra mezz'ora il colorante sarà pronto" , "Mi piace la tintura rossa che hai usato" , "In diversi paesi la tintura ascellare è diventata di moda" . Il
  • definizione: emiplegia

    emiplegia

    Il primo passo che è necessario dare per comprendere il significato del termine emiplegia è determinare la sua origine etimologica. In questo senso, dovremmo notare che proviene dal greco "hemiplegia", che è composto da tre elementi: • "Hemi", che significa "metà". • &q
  • definizione: inchinarsi

    inchinarsi

    La parola latina duplicāre arrivò in castigliano per rompere . Riguarda l' azione che consiste nel far sì che un individuo cambi il proprio obiettivo o visione . Ad esempio: "Nonostante le minacce dei mafiosi, non ci spezzeranno " , "Il governo non sa come rompere l'opposizione " , "Alcune persone vogliono rompere me, ma sono disposto a continuare la mia lotta fino alla fine. c
  • definizione: pugnale

    pugnale

    Nei tempi antichi, il pugnale era un aggettivo usato per indicare ciò che era entrato in un pugno . Nel corso del tempo, tuttavia, il termine è diventato un sostantivo che si riferisce a un coltello , cioè armi con un punto o una fila, in grado di ferire con forature o tagli. Un pugnale, quindi, è un'arma in acciaio che fa male grazie alla punta . Ci
  • definizione: giochi predeportive

    giochi predeportive

    La pratica dello sport consiste nella realizzazione di un'attività fisica che prende forma con un desiderio competitivo e in cui una serie di regole devono essere rispettate. Si differenzia dalla semplice attività fisica in quanto questa è una pratica semplice, mentre nello sport c'è sempre una competizione che produce un risultato. Un
  • definizione: biomeccanica

    biomeccanica

    La prima cosa da sapere, prima del suo significato, è l'origine etimologica del termine biomeccanico. Allo stesso modo possiamo stabilire che ha origine greca perché è il frutto della somma di tre elementi di detta lingua: -Il nome "bios", che può essere tradotto come "vita". -L