Definizione selvaggio

Wild è un termine che viene utilizzato con significati diversi. Come aggettivo, potrebbe essere l' animale che non è stato addomesticato e che, in generale, vive libero nella natura.

selvaggio

Ad esempio: "Un animale selvaggio non identificato ha attaccato il bestiame e ucciso ventiquattro mucche", "Il mio sogno è di andare in un safari in Africa per vedere come vivono i leoni selvaggi", "Non vorrei incontrare una bestia selvaggia nel nel mezzo della giungla . "

Quelle piante che crescono spontaneamente, senza che l'essere umano intervenga nella loro coltivazione e cura, ricevono anche la qualifica di selvaggio: "Per diversi mesi non sono venuto in campo: ho trovato la terra piena di piante selvatiche", "Nella foresta è possibile vedere piante selvatiche alte oltre due metri ", " Se non ti prendi cura del giardino, presto sarai coperto di erbe selvatiche " .

Quando la nozione di selvaggio viene applicata a un uomo, è legata al suo comportamento brutale e alla sua mancanza di civiltà . A livello scientifico, l'idea di un selvaggio era usata in antropologia in passato con riferimento a quei popoli che vivevano in modo diverso dalla civiltà europea: tuttavia, nel tempo, il concetto fu scartato a causa della sua natura discriminatoria.

Precisamente dobbiamo anche riferirci a ciò che è conosciuto come un bambino selvaggio, che è come si cerca di definire il bambino che durante gran parte della sua infanzia ha vissuto al di fuori della società, di solito senza avere alcun contatto con altri esseri umani o essendo questo minimo

Nel corso della storia ci sono stati casi di questo tipo di bambini. Letteralmente tra i più noti ci sono personaggi come Tarzan o Mogli, il protagonista di "Il libro della giungla", che sono cresciuti nella giungla, circondati da animali e che, quindi, imparano a comportarsi, a interagire ea comunicare come esseri vivo.

Tuttavia, in realtà ci sono stati diversi bambini selvaggi, come questi:
-Vector de Aveyron, che è stato uno dei più studiati. Visse nel XVIII secolo e fu un preadolescente che fu trovato dai cacciatori nudo e caccia nelle foreste della regione francese dell'Aveyron.
-Marcos Rodríguez Pantoja. È uno dei pochi casi di piccoli selvaggi in Spagna. Da bambino suo padre lo vendette a un proprietario terriero che, a sua volta, lo lasciò in eredità come aiutante di un vecchio capraio che viveva da solo e si rifugiò in una grotta nella zona della Sierra Morena. Quando il vecchio morì, il ragazzo, che aveva circa sette anni, si ritrovò solo e abbandonato. Una situazione che lo ha portato a vivere con i lupi e così è successo molti anni, in particolare undici. La sua storia è narrata nel film "Between Wolves" (2010), diretto da Gerardo Olivares e interpretato da Manuel Camacho.

Oggi l'idea di selvaggio appare nel linguaggio colloquiale con riferimento a persone o atti violenti e crudeli : "È un selvaggio: ha colpito suo figlio con un martello", "In un atto selvaggio, una banda ha torturato e ucciso tre cani ", " Non posso accettare che un killer selvaggio come lui sia in libertà . "

Raccomandato
  • definizione popolare: fitopatologia

    fitopatologia

    Lo studio delle malattie che le piante soffrono è chiamato fitopatologia . È una disciplina scientifica la cui funzione è di diagnosticare e controllare vari disordini delle piante . Patologia vegetale - detta anche patologia vegetale - si concentra su malattie fisiologiche, disturbi abiotici e infezioni. T
  • definizione popolare: superficiale

    superficiale

    Dal latino superficialis , l'aggettivo superficiale si riferisce a ciò che è collegato alla superficie . La superficiale è qualcosa che si trova nello strato esterno di una cosa, senza avanzare in profondità. Ad esempio: "Le ferite sono solo superficiali e non compromettono alcun organo" , "Il terremoto ha causato danni superficiali ma non ha influenzato la struttura dell'edificio" , "L'auto ha diversi segni superficiali anche se il suo funzionamento è impeccabile" . Anc
  • definizione popolare: garofano

    garofano

    Prima di conoscere il significato del termine garofano, determineremo la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo affermare che è una parola di origine latina. In particolare, deriva da "clavus", che significa "vicino". È una pianta che fa parte del gruppo familiare delle caryophyllaceae ed è caratterizzata da bellissimi fiori aromatici. D
  • definizione popolare: requisito

    requisito

    La nozione di domanda deriva dalla parola latina exigentia . Riguarda l' atto e la conseguenza di esigere : chiedere, chiedere qualcosa in modo imperioso. Ad esempio: "Il datore di lavoro ha rifiutato di accettare la richiesta del leader sindacale di reintegrare i lavoratori licenziati" , "L'obbligo di parlare in spagnolo all'interno del bar è discriminatorio" , "L'obbligo al governo di aumentare l'assistenza sociale per assistere i settori più poveri " .
  • definizione popolare: rizoma

    rizoma

    L'etimologia del rizoma si riferisce a una parola greca che può essere tradotta come "radice" . Un rizoma è un tipo di gambo che cresce sottoterra e in orizzontale, dando origine a germogli e radici attraverso i suoi nodi. Grazie alla sua crescita indefinita, i rizomi possono avanzare e coprire una superficie molto importante.
  • definizione popolare: cinguettio

    cinguettio

    Twitter , un termine inglese che può essere tradotto come "cinguettio" o "cinguettio", è il nome di una rete di microblogging che consente di scrivere e leggere messaggi su Internet che non superano i 140 caratteri . Queste voci sono note come tweets . Il microblogging è una variante di blog (blog o quaderni digitali nati come diari personali online). L