Definizione retrospettiva

L'etimologia del concetto retrospettivo ci rimanda alla lingua latina e alla sua parola retrospettiva, che si riferisce al "guardare indietro" . Retrospettiva, quindi, è quella che tiene conto di uno sviluppo o di un lavoro che è stato svolto in passato .

retrospettiva

In particolare, possiamo dire che è la somma di tre componenti della suddetta lingua, come la seguente:
-Il prefisso "retro-", che può essere tradotto come "indietro".
-Il verbo "specere", che è sinonimo di "look".
-Il suffisso "-tivo", che viene utilizzato per indicare la relazione passiva o attiva.

È noto come retrospettiva, in questo modo, all'esposizione o alla mostra che si sviluppa con l'obiettivo di mostrare, nel modo più esauriente possibile, la carriera di un artista. La retrospettiva comprende opere di tutti i periodi del protagonista della mostra, ordinariamente ordinate cronologicamente.

L' idea è che, chi frequenta una retrospettiva, possa fare una recensione o un viaggio attraverso la traiettoria dell'artista, prendendo contatto con le loro opere di periodi diversi. La retrospettiva di un pittore, per citare una possibilità, può essere una passeggiata che inizia con i dipinti che ha dipinto negli anni '60, continua con le sue opere create tra il 1970 e il 1990 e raggiunge le sue opere più attuali. In questo modo, il visitatore può apprezzare come l'artista abbia attraversato stili diversi e modificato le caratteristiche delle sue creazioni.

Nei festival cinematografici di tutto il mondo, è normale includere una retrospettiva del regista, sceneggiatore, compositore o attore che riceve un omaggio speciale quell'anno per il contributo che ha apportato alla settima arte o per gli anni in cui ha lavorato. in esso

L'espressione "guardare in retrospettiva" o "vedere in retrospettiva", d'altra parte, è legata al bilanciamento delle cose realizzate durante la vita o durante un certo periodo temporale esteso. Un uomo di 80 anni, ad esempio, può guardare indietro alle sue azioni negli ultimi decenni e trarre alcune conclusioni sul suo modo di agire, sui suoi atteggiamenti, ecc.

Non possiamo trascurare quello nel campo della tecnologia dell'informazione e anche il ricorso all'uso del termine retrospettivo, ma con un altro significato. In questo caso, dobbiamo affermare che si tratta di un termine che viene utilizzato per fare riferimento alla riunione che viene chiamata dopo aver realizzato un progetto o quando sta per essere completato al fine di analizzare come il processo è andato.

In particolare, ciò che è esposto in quell'incontro sono gli aspetti favorevoli del progetto, gli errori o i problemi che hanno dovuto affrontare, le lezioni apprese che sono state ottenute durante il processo, ciò che dovrebbe essere cambiato di fronte a progetti che verranno realizzati in futuro, che saranno i prossimi passi da sviluppare o anche quali possibilità di successo si ritiene che il lavoro ottenuto possa ottenere.

Raccomandato
  • definizione: sala

    sala

    In latino è dove possiamo trovare l'origine etimologica della navata di parole, che è un passo diminutivo. In particolare, deriva dalla parola "pasus". Un corridoio è un ambiente o uno spazio di una costruzione che viene utilizzato come connettore per collegare stanze diverse. È un luogo allungato e stretto , che viene usato di passaggio (cioè non rimane in esso, ma viene usato quando si va in un altro posto all'interno dell'edificio in questione). Ad
  • definizione: PVC

    PVC

    Il PVC è il nome con cui è nota la polivinilcloruro , una plastica che deriva dalla polimerizzazione del cloroetilene monomero (noto anche come cloruro di vinile ). I componenti in PVC derivano dal cloruro di sodio e dal gas naturale o dal petrolio e includono cloro, idrogeno e carbonio. Nel suo stato originale, il PVC è una polvere amorfa e biancastra. L
  • definizione: cristiano

    cristiano

    Gentile , dal latino gentilis , è un aggettivo che si riferisce a qualcuno che mostra cortesia e gentilezza . Ad esempio: "Ho già incontrato il nuovo vicino: è un uomo molto gentile e rispettoso" , "Se vuoi sedurre una donna, devi essere gentile" , "Mi sono stancato di essere gentile e di persone che approfittano della mia buona volontà " , " Il mondo sarebbe un posto migliore se ci fossero più uomini gentili " . La
  • definizione: ammorbidire

    ammorbidire

    Il verbo ammorbidito si riferisce all'azione di fare qualcosa di morbido (flaccido, flaccido, morbido o morbido). Ad esempio: "Per ammorbidire la carne, è meglio colpirla con un impasto o bollirla per un'ora" , "Il nuovo materasso è un po 'duro, ma so che si ammorbidirà con il passare dei giorni" , "La ricetta Indica che la cosa migliore è ammorbidire i ceci in acqua tiepida . &q
  • definizione: impassibile

    impassibile

    La nozione di impassibile , che deriva dalla parola latina impassibélis , si riferisce a chi rimane inalterabile, immutabile o inflessibile . Questo aggettivo è usato per descrivere il soggetto che sembra non avere emozioni o sentimenti . Ad esempio: "Il governo non può rimanere impassibile davanti all'aggravamento della crisi economica e sociale che attraversa il paese" , "La povertà che ho osservato attraversando il territorio nazionale non mi ha lasciato impassibile, così ho deciso di creare un'associazione civile per aiutare il più bisognoso " , " Il deputat
  • definizione: insicurezza

    insicurezza

    Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce l' insicurezza come mancanza di sicurezza . Questo concetto, derivato dal latino securĭtas , si riferisce a ciò che è privo di pericolo, danno o rischio, o che è vero, fermo e indubitabile. Più esattamente possiamo determinare che questa parola, a partire dalla sua origine etimologica latina, è costituita dall'unione di più parti: il prefisso - in cui è equivalente alla negazione, la parola che può essere tradotta come "separata", il curus che è sinonimo di "Cura" e infine il suffisso - papà che equivale a &qu