Definizione corte

Il concetto di tribunale ha origine quechua. È possibile, secondo gli esperti di questioni linguistiche, distinguere tra due radici etimologiche della parola: kamcha e kancha . Nel primo caso, si riferisce ai fagioli già tostati e al mais che gli abitanti della regione sudamericana di solito mangiano.

corte

D'altra parte, il campo parola ispirato a kancha (tradotto come "allegato" ) ha una gamma più ampia di significati. La parola è usata per riferirsi allo spazio riservato alla pratica di diversi sport o per l'organizzazione di spettacoli. Ad esempio: "Fra un po 'andrò in tribunale a vedere la partita di Boca", "Ci sono molte persone nel River court perché stasera ci sarà un festival rock" .

In un senso simile, è noto come campo da gioco , superficie o sito piatto, e il recinto di proporzioni adeguate per depositare oggetti.

Cancha è anche, in alcuni paesi, sinonimo di ippodromo . Il termine è usato in relazione alle scommesse, d'altra parte, per fare riferimento alla quantità di denaro imposta dal proprietario di un casinò.

Un'altra applicazione dell'idea di corte si riferisce al luogo in cui il letto di un certo fiume si allarga .

Infine, possiamo ricordare che la corte è l' abilità che una persona acquisisce dall'esperienza. In questo senso, costituisce una sorta di conoscenza informale (non sistematizzata) che nasce dal vivere certe situazioni: "Mio padre ha molto campo in queste materie", "Dopo aver vissuto dieci anni in Africa, ho un tribunale per gestire certe situazioni", " Martin non ha il potere di raggiungere il successo in una posizione simile . "

The Hooligan o barre coraggiose

Il termine teppista deriva dal cognome di un uomo che ha fatto storia con il suo comportamento assolutamente spregevole e viene usato come sinonimo di vandalo o bilanciere. Edward Hooligan era di origine inglese e visse nella seconda metà del 19 ° secolo a Londra. Era una persona disordinata, irrispettosa, irresponsabile e abituata a partecipare a lotte di strada.

La sua attitudine pigra e provocatoria lo portò a confrontarsi con chiunque non fosse d'accordo con lui o con il suo modo di recitare, che consisteva principalmente in svago assoluto e consumo eccessivo di alcol. Non passò molto tempo prima che altri imitassero le loro tendenze, attaccando l'ordine pubblico e intimidendo le persone con la loro aggressività e apparenza, dentro e fuori dai campi di calcio.

Questo movimento si diffuse rapidamente attraverso altri paesi europei, come la Germania, l'Italia e l'Olanda, sebbene attraversasse anche l'oceano per raggiungere l'Argentina. Nella Coppa del Mondo nell'anno 66, molte partite si svolgevano in veri e propri campi di battaglia.

Alcune di queste barre hanno avuto un nome, anche se dal punto di vista di coloro che hanno sofferto, la parola hooligans è sufficiente per includerle. Durante questi scontri infondati, il livello di aggressività è diventato molto alto, causando addirittura morti. Nell'anno 85, durante una partita tra le squadre di Liverpool e della Juventus, il numero di vittime è stato di 39 persone. A causa di questo sfortunato fatto, le autorità della UEFA espulse in Inghilterra dell'Eurocopa fino all'anno 91.

Tuttavia, le rivolte non finirono qui. Nell'anno 97, lo stadio di Hillsborough fu teatro di 95 morti e oltre 200 feriti durante la finale della Coppa d'Inghilterra. Nonostante le misure di sicurezza, dagli arresti al negare l'Inghilterra alla sede della Coppa del Mondo nel 2006, la violenza sul campo di calcio sembra essere parte integrante delle partite, che simbolizzano sempre più un evento sportivo.

Raccomandato
  • definizione: grande

    grande

    Grande è un termine che deriva dalla parola latina grandis . È un aggettivo che, nel primo significato menzionato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario, si riferisce a ciò che eccede in grandezza, rilevanza, ecc. a ciò che è normale o comune . Supponiamo che, in una certa città , un edificio medio abbia cinque piani o piani. Se u
  • definizione: insicurezza

    insicurezza

    Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce l' insicurezza come mancanza di sicurezza . Questo concetto, derivato dal latino securĭtas , si riferisce a ciò che è privo di pericolo, danno o rischio, o che è vero, fermo e indubitabile. Più esattamente possiamo determinare che questa parola, a partire dalla sua origine etimologica latina, è costituita dall'unione di più parti: il prefisso - in cui è equivalente alla negazione, la parola che può essere tradotta come "separata", il curus che è sinonimo di "Cura" e infine il suffisso - papà che equivale a &qu
  • definizione: cassero

    cassero

    Il termine latino castra , che può essere tradotto come "campo" , venne in arabo classico e poi in arabo ispanico prima di apparire nella nostra lingua come fortezza . Secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), una fortezza è una struttura fortificata o la dimora di un principe .
  • definizione: psicologia clinica

    psicologia clinica

    Per capire il significato della psicologia clinica è importante stabilire innanzitutto l'origine etimologica delle due parole che danno forma al termine. Così, la prima parola, psicologia, emana dal greco dove possiamo vedere che è costituita dall'unione di due parti chiaramente delimitate: la psiche , che è sinonimo di "anima", e lodge , che può essere tradotto come "studio di". D&#
  • definizione: torpido

    torpido

    Aletargado è quello o quello che sperimenta un letargo . Questo concetto (letargia), nel frattempo, si riferisce al riposo , alla mancanza di attività , intorpidimento , sonnolenza o intorpidimento . Ad esempio: "La squadra tedesca sembrava letargica, lenta e senza esplosione" , "Il nuovo film del famoso cineasta annoiato a causa del suo ritmo letargico" , "L'attività economica è stata letargica: il governo è preoccupato per il possibile aumento dei licenziamenti" . La
  • definizione: chili

    chili

    Molte volte le confusioni sorgono quando si intende nominare i frutti delle piante che appartengono al genere Capsicum . Secondo la regione, possiamo trovare riferimenti a chili , pepe , peperoncino o morrón : in tutti i casi, l'idea si riferisce allo stesso frutto. Nel caso specifico del termine chili , viene dalla lingua taíno , parlata dai coloni precolombiani nel continente americano.