Definizione essere vivo

Un essere vivente è un organismo di elevata complessità che nasce, cresce, raggiunge la capacità di riprodursi e muore . Questi organismi sono formati da un gran numero di atomi e molecole che costituiscono un sistema dotato di organizzazione e in costante relazione con l'ambiente.

Essere vivo

Gli esseri viventi possono funzionare autonomamente durante la loro esistenza e hanno recentemente subito la perdita delle loro proprietà strutturali dopo la morte. Questi esseri sono formati da cellule, all'interno delle quali avvengono varie reazioni chimiche che gli enzimi sono responsabili della catalizzazione.

Ci sono diverse caratteristiche che permettono di differenziare un essere vivente da ciò che è soggetto all'inerzia. L' organizzazione (dalle cellule, che sono le sue entità primordiali), l' omeostasi (l'equilibrio che esiste al suo interno), il metabolismo (la conversione di energia in sostanze nutritive), l' irritabilità (risposta agli stimoli esterni), l' adattamento (le specie viventi si evolvono per adattarsi all'ambiente), lo sviluppo (aumento delle dimensioni) e la riproduzione (la capacità di generare copie simili dello stesso organismo, sia sessualmente che asessualmente) sono alcune delle proprietà degli esseri viventi.

Altri tipi di entità condividono diverse di queste caratteristiche, ma non tutte. I virus hanno anche un alto grado di organizzazione e possono riprodursi, sebbene non abbiano metabolismo o sviluppo.

Gli esempi più tipici di esseri viventi sono umani, animali (di tutti i tipi: cani, leoni, elefanti, delfini, zanzare, serpenti, ecc.). e le piante . Esistono, tuttavia, altri organismi viventi, come funghi e batteri .

Le diverse culture create dagli esseri umani condividono la spiacevole tendenza a danneggiare gli altri esseri viventi, cercando sempre di giustificare le loro azioni per non affrontare la loro condizione crudele e spietata. Forse il modo più innocente in cui le persone attaccano la natura è l'uccisione di animali per il proprio cibo; le diverse specie che servono come spuntino per l'insaziabile sistema digestivo degli uomini sono allevate in condizioni che difficilmente potrebbero invidiare le vittime delle guerre e dei campi di concentramento, private della loro libertà e condannate ad ingrassare e poi essere uccise .

È triste pensare che la sua unica consolazione possa essere il fatto di vivere cinque volte meno del previsto, nella migliore delle ipotesi, dal momento che molti attraversano la lama poco dopo la nascita, come i vitelli. Gli esseri umani crescono diventando partecipanti indiretti di questo orrore, e alcuni fanno il passo successivo e diventano carnefici. La cosa più terribile e preoccupante è che ci spremiamo in motivi ridicoli e inaccurati, in cui la parola proteine ​​è di solito la protagonista.

Ma gli animali non sono le sole vittime della nostra specie, poiché anche le verdure che mangiamo non godono di una vita molto naturale. Come spesso accade, ci sono gruppi di persone che cercano di promuovere il cambiamento, porre fine alla violenza e iniziare a vivere in armonia con gli altri abitanti di questo pianeta; ma la struttura delle società umane non è compatibile con il rispetto e l'uguaglianza.

I cani sono l'esempio più vicino che molte persone hanno degli esseri viventi che imparano ad adattare e rispettare coloro che li circondano . Partendo dalla fedeltà e dall'affetto che ci mostrano, accettano ogni genere di imposizioni e umiliazioni, come i processi di allenamento, per renderci felici. Supportano le giostre in cui non sono autorizzati a correre liberamente, il che deve essere tortuoso per questi animali attivi. Si sottomettono a tutte queste condizioni ingiuste e non fanno mai uso della loro forza superiore, né dei loro super-sensi o dei loro artigli e denti per imporsi; se solo iniziassimo a imitarli, risolveremmo gran parte dei problemi del mondo.

Raccomandato
  • definizione popolare: ruminare

    ruminare

    Il verbo cavilar , che deriva dal termine latino cavillare , si riferisce all'azione di meditare o riflettere profondamente su qualche domanda . L'atto e il risultato del pensiero si chiama cavilación . Ad esempio: "Dopo diverse ore di riflessione, il giovane ha deciso di lasciare la sua stanza e parlare con suo padre " "Non puoi meditare tutto il tempo: devi agire " , "Quando ti imbatti in una scena del genere, inizia subito a meditare " .
  • definizione popolare: cereali

    cereali

    Il termine cereale deriva dal latino cereālis e consente di nominare le piante di erba che danno frutti farinacei . È anche noto come cereali per questi stessi frutti, per l'insieme dei semi di queste piante e per gli alimenti prodotti da questi semi. Nella struttura dei cereali, il germe (che compare nel nucleo del seme e che consente lo sviluppo di una nuova pianta), l' endosperma (una struttura amidacea o farinosa che circonda il germe), la testa (lo strato esterno che copre il grano) e il guscio (un altro strato, che copre la testa e lo protegge).
  • definizione popolare: audace

    audace

    L'audacia è senza paura , audacia o incoscienza che riflette il comportamento di una persona . Il soggetto che agisce con audacia riceve la qualifica di audace . Ad esempio: "Quando è scoppiato l'incendio, il ragazzo ha avuto l'audacia di camminare per la casa per salvare il suo gatto" , "Dire qualcosa del genere al proprietario dell'azienda è una vera audacia" , "Con la sua caratteristica audacia, l'attaccante sbilanciato la partita quando si entra nella seconda metà " . Il
  • definizione popolare: orlatura

    orlatura

    Il concetto di mantovana proviene dall'arabo ispanico e si riferisce a una decorazione che viene posizionata sui bordi di fazzoletti, tende o borse, o lungo pareti, soffitti e pavimenti. In generale, il bordo presenta uno schema che viene ripetuto più e più volte. Ad esempio: "Le pareti del museo storico della città hanno un bordo con figure geometriche" , "Mi piace il bordo dorato che ha il portafoglio in pelle" , "Non abbiamo ancora scelto i bordi che metteremo in bagno" . C
  • definizione popolare: cariotipo

    cariotipo

    Il concetto di cariotipo ha la sua origine in due parole della lingua greca: káryon , che può essere tradotto come "nucleo" , e týpos (la cui traduzione è "tipo" ). La nozione, usata nel campo della biologia , si riferisce al gruppo di coppie cromosomiche che ospita una cellula . Il
  • definizione popolare: riorganizzazione

    riorganizzazione

    La riorganizzazione è il processo e la conseguenza della riorganizzazione . Questo verbo , a sua volta, si riferisce all'organizzazione di qualcosa di nuovo . Ad esempio: "Dovremo affrontare una riorganizzazione dell'azienda poiché stiamo subendo perdite economiche molto importanti" , "Il nuovo presidente ha affermato che il suo obiettivo principale sarà la riorganizzazione dell'istituzione" , "Dopo la riorganizzazione, ottanta dipendenti hanno perso la loro lavoro . &