Definizione regolazione

La regolazione è l' azione e l'effetto della regolazione (aggiustamento o messa in ordine, regolazione del funzionamento di un sistema, determinazione degli standard). Il termine è spesso usato come sinonimo di regolamenti.

Engineering concepisce il principio della regolazione automatica per controllare un particolare stato di un processo, come accade con alcuni riscaldatori, aerei i cui percorsi sono precedentemente delimitati e auto che consentono di stabilire una velocità massima. Questo concetto è anche noto come teoria del controllo e si concentra sul modo in cui i sistemi dinamici si comportano (quelli il cui stato attraversa un'evoluzione nel tempo), interpretandoli come un blocco con un punto di entrata e uno di uscita.

È comune che l'input sia un segnale, sia analogico che digitale, che viene percepito in un determinato punto di detto sistema. Lungo i blocchi intermedi, una serie definita di azioni (note come disturbanti ) modifica direttamente il segnale. I risultati del regolamento che quest'ultimo subisce all'interno del sistema si riflettono nelle funzioni matematiche chiamate trasferimento .

È noto come riferimento all'uscita, al valore dell'ingresso una volta che è stato interessato dalle funzioni di trasferimento sopra menzionate. Nel caso in cui alcune variabili di uscita debbano seguire la grandezza di un riferimento che cambia nel tempo, è necessario agire su un controller per manipolare i valori che entrano nel sistema fino a ottenere i risultati desiderati.

In generale, si dice che un sistema di regolazione automatica è stabile quando, qualsiasi input limitato in un qualsiasi periodo di tempo, produce un output limitato (questo è chiamato stabilità BIBO, output con limiti di input ). Quando questa condizione è soddisfatta, non è possibile che un sistema esploda ; in altre parole, se l'input è finito, non può essere che l'output tende all'infinito, indipendentemente dal tempo.

Raccomandato
  • definizione: estroverso

    estroverso

    Extrovert è un aggettivo che permette di riferirsi alla persona che viene data all'extraversion (il movimento della mente che esce da se stesso attraverso i sensi). Un estroverso ha la tendenza a socializzare facilmente ed eccellere nelle riunioni, per cercare di essere al centro dell'attenzione.
  • definizione: occhio

    occhio

    La parola latina ocŭlus deriva negli occhi , il concetto che nomina l' organo che consente la visione negli animali e nell'essere umano . Il termine, comunque, ha altri significati. Come un organo, l'occhio può rilevare la luminosità e convertire le sue variazioni in un impulso nervoso interpretato dal cervello. A
  • definizione: preistoria

    preistoria

    La preistoria è il periodo della vita umana prima dei documenti scritti . Questo periodo è noto per vestigia come strumenti, costruzioni, pitture rupestri o ossa. Il termine è anche usato per nominare lo studio di quel periodo e il lavoro che si occupa del tempo. La preistoria , quindi, va dall'apparizione del primo essere umano all'invenzione della scrittura (attorno al 3000 aC). I
  • definizione: formazione

    formazione

    In latino è dove possiamo chiarire che si trova l'origine etimologica del termine addestramento. In particolare, questo è il risultato della somma di tre componenti latini come l' annuncio prefisso - che può essere tradotto come "verso", la parola destrezza che è sinonimo di "destra" e infine il suffisso uguale a "risultato di un'azione" ". La
  • definizione: fieno

    fieno

    Il termine fieno deriva dalla parola latina fenum . Il concetto si riferisce a una pianta che fa parte del gruppo di erbe , caratterizzato da sottili canne e foglie strette. Quando è incluso nel gruppo di erbe, il fieno è anche una pianta di angiosperma monocotiledone . Ciò significa che i loro carpelli formano un'ovaia che contiene gli ovuli e che il loro embrione ha un singolo cotiledone (prima foglia). I
  • definizione: beffa

    beffa

    Il termine inglese hoax non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), sebbene il suo utilizzo sia frequente nella nostra lingua. La Fondazione dello Spagnolo Urgente - Fundéu BBVA suggerisce comunque di sostituirlo con bufala , inganno o infedeltà . Una bufala, in breve, è una notizia falsa che viene diffusa per qualche scopo. È