Definizione chemosynthesis

Chemosintesi è il nome dato a un metodo di produzione di energia fatto da vari organismi viventi . Il meccanismo è sviluppato dalla sintesi di adenosina trifosfato ( ATP ), dopo il rilascio di energia prodotta dalle reazioni di ossidazione effettuate da alcuni composti inorganici.

Quando un organismo autotrofo raggiunge la chemiosintesi, ci si aspetta che la chemiosintetici mostrino qualche attrazione per le molecole inorganiche ridotte che sono nel mezzo, il più importante è l'H2S ( idrogeno solforato ), H2 ( idrogeno ), Fe2 + ( ferro ferroso ), S2O ( tiosolfato ) e S ( zolfo elementare ). Gli elettroni che sono stati estratti da questi substrati entrano in una catena che li trasporta, in modo simile alla respirazione aerobica (che consiste nell'estrarre energia dalle molecole organiche).

Seguendo le caratteristiche della chemiosintesi, molti scienziati ritengono che questo meccanismo di produzione di energia possa svilupparsi su altri pianeti, il che apre la possibilità dell'esistenza di vita extraterrestre .

Tipi di batteri chemiosintetici

I batteri possono essere classificati in diversi gruppi, in base al substrato che usano, come si può vedere di seguito:

* zolfo incolore : questi batteri sono in grado di ossidare lo zolfo oi composti in cui si trova lo zolfo. Possono trasformare l'H2S ( idrogeno solforato ) che deriva dalla decomposizione della materia organica, che è abbondante nelle cosiddette acque residue (tutti i tipi di acqua che hanno subito una diminuzione della qualità a causa dell'influenza antropogenica, cioè, come risultato dell'azione dell'essere umano);

* Azoto : questo tipo di batteri ha la capacità di ossidare i composti a ridotto contenuto di azoto dalla decomposizione di detriti vegetali e carcasse di animali, come l'NH3 ( ammoniaca ), che può quindi essere trasformato in NO3- ( nitrati ). Le piante possono assimilare i nitrati dopo la trasformazione ;

* Ferro : attraverso l'ossidazione, può dare composti ferrosi da ferro. In altre parole, questi batteri sono in grado di trasformare depositi di carbonati di ferro in depositi di ossidi di ferro;

* di idrogeno : sono in grado di utilizzare l'idrogeno molecolare e sono considerati chemioautotrofi facoltativi .

Raccomandato
  • definizione: sconvolto

    sconvolto

    La prima cosa che faremo per iniziare a capire il significato del termine "rollover" che abbiamo davanti è determinare la sua origine etimologica. In questo caso, va detto che deriva dal latino, in particolare dal verbo "volvere", che può essere tradotto come "girarsi" o "girare".
  • definizione: senso

    senso

    Acepción , termine che deriva dal latino acceptio , è una parola che identifica i molteplici significati e gli usi che una certa parola può avere in base al contesto in cui appare. In altri tempi, questa stessa nozione era anche usata come sinonimo di accettazione o approvazione . In questo modo, possiamo dire, ad esempio, che la parola fertilizzante ha due significati generali: da un lato, si riferisce alla sostanza che permette di migliorare la qualità di un suolo e fornire nutrienti alle colture, e dall'altro, è inteso come una serie di biglietti o biglietti che vengono acquisiti congiun
  • definizione: preghiera

    preghiera

    Dal latino oratio , il concetto di preghiera ha usi diversi. In grammatica , questo termine si riferisce alla parola o all'insieme di parole con autonomia sintattica. Ciò significa che è un'unità di significato che esprime una completa coerenza grammaticale. La preghiera è il costituente sintattico il più piccolo possibile in grado di esprimere una proposizione logica. Qua
  • definizione: eucariote

    eucariote

    Eukaryotic o eucariotico è un aggettivo usato in biologia per riferirsi a cellule che hanno un nucleo differenziato, protetto da una membrana e citoplasma organizzato. L'organismo costituito da questo tipo di cellula è anche noto come eucariotico. Le cellule eucariotiche hanno le loro informazioni genetiche racchiuse nella busta nucleare .
  • definizione: ope

    ope

    Il termine opa può essere compreso in modi diversi a seconda del contesto. In alcuni paesi sudamericani, il concetto è usato per indicare un individuo che manca di intelligenza o che ha difficoltà a comprendere le cose . Ad esempio: "Juan è un opa, non voglio passare le vacanze con lui" , "Sei opa o non mi senti? Ti
  • definizione: plausibile

    plausibile

    L'etimologia del termine plausibile ci porta alla plausibilis latina, un aggettivo che deriva dal verbo plaudere (che può essere tradotto come "applaudire" ). Pertanto, il primo significato del concetto riconosciuto dalla Royal Spanish Academy (RAE) si riferisce a ciò che merita di ricevere applausi .