Definizione volontà

Will (dal latino voluntas ) è il potere di dirigere le proprie azioni . È una proprietà della personalità che fa appello a un tipo di forza per sviluppare un'azione in base a un risultato atteso. La volontà implica di solito la speranza di un futuro premio, poiché la persona si sforza di reagire a una tendenza attuale per un ulteriore beneficio .

volontà

Ad esempio: "Devi avere la forza di volontà per superare una malattia di questo tipo", "Per favore, metti buona volontà e cerca di non creare più problemi", "Ho dovuto licenziarlo a causa della sua cattiva volontà per il lavoro di squadra" .

La volontà ha motivato tutti i tipi di dibattiti filosofici poiché è legata a ciò che si vuole fare e alla comprensione dei motivi per cui un soggetto sceglie di farlo. Pertanto, la volontà è correlata al libero arbitrio .

La volontà è anche legata al potere di scegliere tra la coscienza, il sentimento e l'azione. Qualcosa scelto dalla propria volontà non è vincolato da un impulso esterno. Una donna che ha lasciato il lavoro perché non era soddisfatta delle condizioni, agisce secondo la sua volontà. D'altra parte, una donna che lascia il lavoro a causa delle pressioni del marito, ad esempio, non rispetta la sua volontà.

Un altro modo di intendere la volontà ha a che fare con il desiderio o le intenzioni di fare qualcosa : "Sono disposto a riprendere gli studi in arte ", "Molti mi dicono di riprovare, ma non ho volontà" .

La volontà, d'altra parte, può essere il mandato o l' ordine di qualcuno : "La volontà di mio padre è stata fatta e abbiamo comprato la casa", "L'allenatore ha deciso di rispettare la volontà della ruota e non ha chiamato per la prossima partita" .

Forza di volontà e obesità

La forza di volontà si riferisce a una capacità che gli esseri umani devono superare quei desideri che possono generare conseguenze dannose per la nostra esistenza. Il concetto è spesso correlato all'impegno a mantenersi saldi su una dieta per perdere peso .

L'obesità è un problema che colpisce le nostre società in modo pericoloso e che ha conseguenze che in molti casi sono estremamente dannose. La ragione per cui ci sono sempre più persone che soffrono di questa malattia è che in molti la forza della volontà non è completamente attiva, quindi stabilisci un obiettivo (decidi di perdere peso) e lavora duramente per raggiungerlo (segui la tabella dietetica ci siamo imposti) è un compito quasi frustrato prima dell'inizio.

Secondo l'autore di una delle opere più popolari tra i libri di auto-aiuto per persone con problemi di sovrappeso, che è intitolato "I dieci comandamenti della dieta", fare affidamento sulla volontà di perdere peso non è una buona decisione, Egli consiglia che dipende più da una buona strategia ; e questo non richiede sempre una dieta piena di sacrifici che ci motiverà a scoraggiarci e abbasseremo le braccia poco dopo l'inizio.

Dice che ci sono due modi per perdere peso; uno è intenso (una disciplina estrema per cui è necessaria la forza di volontà) e uno lento ma sicuro (una disciplina in cui la pazienza gioca un ruolo fondamentale, e dove non succede nulla se un giorno infrangiamo le regole della dieta).

Il consiglio per una dieta sicura consiste nel fare piccoli ma diretti cambiamenti che portano a un graduale cambiamento generale. Non c'è un modo magico per perdere peso, ma tieni a mente alcuni aspetti che rendono se stessi può essere un aiuto vitale per raggiungerlo, alcuni di quelli citati in quel libro sono:

* Accetta la realtà: non ingannare te stesso; Non è vero quello che alcuni dicono che non mangiano nulla e ingrassano lo stesso, ogni volta che aumentano i chili è perché stanno mangiando più calorie di quelle che vengono bruciate. Prima di ciò, la prima cosa che si può fare, prima di mangiare di meno, è spostarsi di più.

* Proponi il possibile: non fissare obiettivi che sono noti per essere molto difficili da raggiungere. È preferibile impiegare più tempo ma ottenere risultati concreti, piuttosto che perdere peso all'inizio e poi tornare a guadagnare quei chili, abbandonare la dieta.

Raccomandato
  • definizione: stage

    stage

    Lo stage è la pratica professionale eseguita da uno studente per mettere in pratica le proprie conoscenze e abilità. Il tirocinante è l'apprendista che svolge questa pratica con l'intento di ottenere esperienza sul campo , mentre la persona incaricata di guidarlo è generalmente conosciuta come tutor. Ne
  • definizione: Algebra booleana

    Algebra booleana

    Per capire cos'è l'algebra booleana , è necessario capire il concetto di algebra e sapere chi era George Boole . Sull'algebra, possiamo dire che è il ramo della matematica che fa appello alla generalizzazione delle operazioni aritmetiche usando segni, lettere e numeri. Questi elementi sono responsabili della rappresentazione di entità matematiche attraverso il simbolismo. L&
  • definizione: luminosità

    luminosità

    È noto come luminosità alla luce emessa o riflessa da un corpo. Il termine può riferirsi al flusso luminoso emesso o alla chiarezza dei colori . Ad esempio: "Guarda la luminosità di quel gioiello! È spettacolare " , " Stamattina ho girato il pavimento per avere più luminosità " , " aumenterò la luminosità della TV poiché non riesco a vedere chiaramente " . Nel caso
  • definizione: acrobazia

    acrobazia

    Le acrobazie sono chiamate esercizi e piroette (ruzzolanti o capriole) eseguite da acrobati . Un acrobata, d'altra parte, è un artista che sviluppa una routine in cui mostra abilità diverse legate all'equilibrio, forza, concentrazione e capacità di salto. Ad esempio: "Mio figlio è rimasto stupito dalle acrobazie che ha visto la scorsa notte al circo" , "Le acrobazie finali del trapezio dell'artista sono state scioccanti" , "Marta passa il tempo a praticare le sue acrobazie" . Si
  • definizione: atonia

    atonia

    Il concetto di atonia si riferisce alla mancanza di forza o energia . Il termine è spesso usato nel campo della medicina per riferirsi alla debolezza dei muscoli o dei tessuti . L' atonia uterina , in questa cornice, consiste nella perdita di vigore dei muscoli dell'utero , una peculiarità che impedisce la contrazione dell'organo.
  • definizione: premio

    premio

    Premium è un aggettivo che viene utilizzato per qualificare un servizio o un prodotto con caratteristiche speciali , di qualità superiore alla media. In genere, il premio è un privilegio per quei consumatori che pagano un importo aggiuntivo. Ad esempio: "Non mi piacciono le birre industriali: preferisco pagare di più per imbarcazioni e premium" , "Se noleggi un servizio premium, avrai un supporto tecnico durante le ventiquattr'ore" , "La versione premium del programma consente di applicare più di trecento effetti a le immagini . &qu